Palmipedone #174 —Non sono morta eh—

Standard

Non sono morta eh. No, non si sa mai, lo dico soprattutto per quei quattro che mi amano,

che pure se stavano scherzando io non me lo aspettavo tanto affetto, ero più preparata alle risposte brutte, a prenderle a cuor leggero senza rimanerci troppo male, invece siete stati dei burloni buoni, grazie.
Dicevo.
Non sono morta eh. Sono solo un po’ a corto di idee e ne sto approfittando per migliorare la mia mezza abilità da pasticcera che, dopo i MuffilliTM, dopo dei Brownies così così, ha raggiunto il suo apice con i Muffin ai frutti di bosco belli e buoni di cui, come al solito, vi allego pretenziosa fotografia (stavolta addirittura con link alla relativa ricetta).

Berry Muffins [Muffin ai frutti di bosco]

Poi. Non c’entra niente eh, però ieri ho rivisto School of Rock per la milionesima volta e, come conseguenza, il mio piccì ha un nuovo magnifico wallpaper, questo, del quale non avevo dubbi che qualcuno si fosse adoperato a creare una versione leggibile (altrimenti l’avrei fatto io) che, volendo, trovate qui. Magnifico.

Tutto ciò per dirvi che non sono morta eh. State pure tranquilli, voi quattro che mi amate. Ci risentiamo quando avrò qualcosa di seminteressante da dire.
Spero presto.

Annunci

»

  1. Lieti di sentirti, egregia 🙂
    Io ho rielaborato il mio rapporto col blog, e ora se voglio scrivere qualcosa che non è così rilevante lo faccio e basta.
    Certo, ci vuole sempre un minimo da dire, perché sono per l’ecologia, e non voglio sprecare troppo i bit! 🙂
    Buona cucina! Magari in futuro avremo un dispositivo che al posto di “stampa” ci farà fare “ricrea”, e ci materializzerà le creazioni pubblicate a distanza! Così, potremmo assaggiare i tuoi nuovi Muffin 🙂

    Non ho idea di cosa sia School of rock, poi cerco

    • Lieta di ritrovarti, egregio 😉
      A me basterebbe avere qualcosa da scrivere, anche di non rilevante, nella mia testa in questo momento c’è l’immenso vuoto cosmico (più cose mie-mie, troppo mie per stare qui, ché anche io ho rielaborato il mio rapporto con il blog)
      In quanto al dispositivo, poi, secondo me sarà una cosa tipo questa:

      Piesse: Nooo, non puoi non aver mai visto School of Rock, nooo! Corri a cercare, informati, diamine!

      • ahah, eh sì, potrebbe essere proprio lui, il dispositivo 🙂

        Insomma tu fai il contrario di me, che avevo quasi deciso di lasciarmi andare di più sul blog? Eh lo so, tu ti sei peraltro smascherata. Ma in realtà non è così semplice, cioè non è solo questione di mostrare la propria identità

        Carino il nuovo sfondo. Ora posso dirtelo, quello vecchio era veramente brutto 🙂

      • Bing! È giunto il momento di Conosci le donne con Ilaria:
        Non dire MAI ad una donna carino il tuo nuovo taglio di capelli, ora posso dirtelo, prima facevi schifo perché la suddetta, qualora non decidesse di uccidervi sul momento, potrebbe covare nei vostri confronti un rancore infinito nello spazio e nel tempo e distruggervi gradualmente e a vostra insaputa. Se dovete farle un complimento non denigrate il suo passato. Se dovete criticarle qualcosa fatelo a tempo debito.
        Arrivederci alla prossima lezione.

        Io no. Io le prendo bene le critiche.
        [Come osi brutto uccellaccio, i pois erano bellissimi e di classe]

  2. ahah, mi sa che in effetti qualche “conosci le donne con…” potrebbe essermi utile. Ma in effetti ho pensato ciò che mi hai scritto un millisecondo dopo l’invio del testo :).

    “Bing”? Pensavo stessi facendo pubblicità al motore di ricerca Microsoft! 😉

    Per il resto, invece, secondo me quei pois ti ripecchiavano tantissimo. E sì, erano di classe, ma per come erano disegnati erano globalmente brutti (per me)

    • Cioè sono di classe ma GLOBALMENTE BRUTTA?

      Da oggi apro ufficialmente la stagione di caccia ai gabbiani.
      Potete usare fionde, fucili, fiocine per la pesca subacquea, cianuro, sorgenti radioattive e yo-yo.

      • Noooo, tu sei BELLISSIMA! 🙂
        Ma no, dai, che hai capito. I pois ti rispecchiavano.
        Punto, fine del paragone.
        Però loro non mi piaceva come erano disegnati.
        Meglio precisare, che poi l’associazione gabbiani svolazzanti mi fa causa per cagionato danno 🙂

        Cameriere? Porti un mazzo di pois multicolore alla signorina, per favore! Quale? Quella là, quella tra i palmipedoni!

  3. io li ho MANGIATI … e ne voglio ancora… ANCORA… ANCORAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA… piccola citazione per il dr. IDONEITA’ MARRONE…. anyway… ma noi ti amiamooooooooooooooooooooooooooooo!

      • stavate parlando di meeeee?? (cit)

        @stefoasr ma quelle erano acciughe! I dolci di Ila sembrano mooooolto meglio…ne voglio anche io!
        (ps dottoree? magara!)

        @ila “molte persone sono dure all’esterno ma hanno un cuore cremoso e dolce all’interno” “no, molte persone sono dure all’interno e all’esterno” “vuoi dire che hanno un cuore pralinato?” (cit)

    • Oh cavolo, sembra una citazione Sheldoniana, ma non ne sono certa. Perdo colpi.

      (E comunque ci sono persone che fuori sembrano dolci e invitanti e poi dentro sono muffe. Tipo le noci che quando le apri ci trovi il verme. Per dire.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...