Palmipedone #171 —Giallo—

Standard

Io, se mai scriverò un libro, allora sarà un giallo.

Ma non un giallo normale, bensì un giallo con la trama scontata ed il colpevole ovvio che più ovvio non si può.

Prenderò dieci persone: un diplomatico, una coppia di coniugi (i padroni di casa) apparentemente affiatatissima in realtà minata da un velenoso odio reciproco, una zitella chiacchierona, un personaggio misterioso perennemente seduto in poltrona con il suo sigaro d’importazione, un giardiniere silenzioso, una cuoca grassoccia, Tony Ponzi, un importatore di diamanti e siamo a nove. Il decimo sarà il maggiordomo che, durante il ricevimento a base di anitra all’arancia rigorosamente tenuto in una villa di campagna, si presenterà sporco di sangue fino all’attaccatura dei capelli, con in mano un coltello Miracle Blade Serie III (per la precisione quello per sfilettare il filetto, che come tutti gli altri taglierebbe -per tutta la lunghezza della lama- anche la marmitta del vostro motorino senza consumarsi) ed in faccia stampato il tipico sorriso da assassino psicopatico dicendo ho ammazzato il padrone, è in biblioteca e c’è un po’ di sangue. E naturalmente al lettore tutto questo sembrerà troppo ovvio, e mi pare di aver capito che le cose che sembrano troppo ovvie generano una caccia alla complicata alternativa plausibile, e tutti, compreso il lettore, cominceranno a dubitare del giardiniere, che non solo dichiarerà di aver visto il maggiordomo ammazzare il padrone (il primo testimone oculare è spesso il colpevole), ma trovandosi sempre dietro le siepi ha obbligatoriamente l’aria da maniaco guardone, e si sa che dal voyeurismo all’omicidio il passo è breve, anche perché se il maggiordomo fosse stato veramente lui di certo non l’avrebbe detto, e allora l’hanno incastrato. Tony Ponzi riunirà la compagnia e smaschererà il giardiniere che però continuerà a proclamarsi innocente, che bugiardo, mentre il maggiordomo se la riderà in un angolo perché per gli anni a venire potrà serenamente continuare a spassarsela con la moglie del defunto trasferendosi a dormire dalla dependance della servitù al lettone con le lisce lenzuola di seta.

Secondo me sarebbe un successone.

Annunci

»

  1. Ma penso proprio di sì guarda.

    Io sto leggendo un libro fantastico. Avviene un furto in una banca. Si scopre che la ladra non è altro che la moglie del direttore di banca e lei per tutto il libro continua a dire “toh! la ladra ha il mio stesso cappotto! toh! potrei essere io!”

    Ahahahhaha

  2. Io adoro il coltello per il pane e poi non ti dico di andare a casa e tagliare la marmitta del tuo motorino. Tra l’altro i tuoi lettori sono psicolabili, si sa che l’assassino è sempre il maggiordomo.

  3. ..ma come fate a non accorgervene? L’assassino è Tony Ponzi! perchè nessuno sospetta mai dell’investigatore? Ma scusa, è chiaro che è lui! Chi meglio del detective può sviare i sospetti? E poi Tony ponzi nasconde un’inquietante doppia identità…

  4. @Marta: Toh, ma è dissociata al punto che è stata lei e non lo sa?
    Oppure toh son talmente idioti tutti gli altri che non capiscono i suoi suggerimenti di donna chiaramente pentita?
    Siamo sicuri che non ci fosse un losco giardiniere Manolo nei paraggi?

    @Magò: si sa, ma come puoi vedere c’è già qualcuno che arriva a sospettare del buon caro Tony. Tony è come burro per Miracle Blade!

    @IM: no, in quel Momento Tony era in bagno ad operare dei ritocchi alle ciglia finte. La sua identità alternativa, quella di Moira Orfei, è meglio che rimanga segreta per il momento.

  5. Della serie che lei a quasi cinquant’anni è talmente figa che nessuno vuole ammettere che è la ladra.

    Comunque secondo me Manolo e lo Chef Torny hanno una storia in segreto … li vedo bene insieme … Tony che per dimostrare il suo affetto a Manolo comincia a segargli la vanga con le forbici che ti danno in regalo.

    Tanto è Miracle Blade 3 serie perfetta , potrebbero tagliare anche un asteroide. 😆

  6. …una TORBIDA storia di sesso con… FRANCO CALIFANOOOOO!!! a dopo amici della vita inddiretta….
    ormai sai come sono fatto mi basta leggere una parola di un intero testo… per entrare in loooooop… cmq diamine sto via dal blog 3 giorni… e succede tutto questo… ma io voglio prima di subbbbito la serie a puntate del tuo GIALLLLO!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...