Palmipedone #169 —Dialoghi col cervello/1 (Formiche)—

Standard

[…]

– Non so se hai presente quando provi ad ostacolare il percorso di una formica frapponendo il tuo dito (in tutta la sua lunghezza) fra di essa e la sua ignota destinazione…

– È crudele.

– Lo è. Allo stesso tempo è interessante guardare la formica che, confusa, costeggia l’ostacolo che improvvisamente le si è parato davanti: quasi mai si arrampica, quasi mai tenta di scavalcarlo, preferisce rimanere per terra alla ricerca di percorsi che l’ostacolo possano aggirarlo più che valicarlo. Che poi ho portato l’esempio del dito, ma funziona anche con il piede. Secondo te perché non si arrampica? Perché nemmeno ci prova?

– Forse perché non riesce ad avere la percezione di quanto sia alto l’ostacolo; potrebbe convenirle scavalcarlo qualora si trattasse di un dito, nel caso del piede farebbe sicuramente prima a girarci intorno che a tentarne la scalata. E, in genere, per terra ci son più piedi che mani…

– Ma, voglio dire, lei cosa ne sa che il piede è di dimensioni finite? Potrebbe trovarsi a costeggiare una barriera senza limiti, sorta in quel punto per motivi inspiegabili. E allora, perché non tentarne la scalata? Perché non sfidare la gravità?

– Non tentare di imporre le tue leggi ad una formica, fra le due quella difficile sei tu. Io, al posto tuo, proverei a ridiscendere e a fare il giro. Dicono che a stare coi piedi per terra, a volte, ci si guadagni in chiarezza mentale

[…]

Annunci

»

  1. Un giorno, passeggiando ignari per le vie cittadine, vedremo zampa immensa scendere tra di noi, ponendosi sul nostro percorso a impedirci di raggiungere un generico punto B. In un primo luogo ci stupiremo, poi saremo terrorizzati, poi faremo un’altra serie di cose irrazionali. A quel punto alcuni individui, i più pragmatici, si interrogheremo sulla possibilità e sull’eventuale vantaggio di aggirare o scalare la zampa suddetta. A quel punto la zampa si muoverà e ci schiaccerà tutti. Perche le formiche dello spazio sono stronze, ma nessuno dice loro nulla, perché sono anche mooooooooolto grosse …
    Mi piace la rubrica “Dialoghi col cervello”, mi fa ricordare il tempo in cui anche io avevo un cervello con cui parlavo; poi abbiamo avuto un litigio per idee divergenti, e ora lui guida un gruppo parlamentare autonomo che fa comunque ancora parte della maggioranza del corpo … inutile dire quale altro organo è a capo di questo governo …

    • Il Walter, voi uomini siete tutti schiavi del Walter.

      Se il buco del membro comanda alle membra
      Finisce che ho sempre il corpo priapissimo.

      😆 😆 😆

      Comunque io e il mio cervello ci parliamo un sacco, però non è che ci stiamo molto a sentire a vicenda. In genere è lui che s’interroga sulle formiche, io mi diverto sadicamente a renderle 2D.

  2. come dire questo post è bellissimo… e come al solito quando interviene sto certo Idoneità Marrone… che aggiunge quel non so che… BRAVE GIOVANNA BRAVE!!! ( detto però con la voce della Littizzetto)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...