Palmipedone #161 —Muffilli—

Standard

Questi giorni addietro secondo me c’era in giro il vairus dei bloggher, tutti a lamentarsi della mancanza d’ispirazione, della perduta voglia di scrivere, della sindrome del foglio bianco, oppure muti, questi giorni addietro son stati proprio dei giorni strambi, sarà una questioni di fasi lunari, bisognerebbe studiarla un’eventuale correlazione fra le due cose (io se mi metto a fare anche questo finisco come il matto di Spoon River, quindi spero che con sei miliardi di persone sulla terra ci pensi qualcun altro, magari lo scienziato inglese di turno così poi ci fanno il servizio al tiggìdue e siamo tutti contenti). Io in questi giorni di mancanza d’ispirazione ho deciso di arricchire la mia collezione di improvvise passioni e mezze abilità, di collezionare un ulteriore asso nella manica che più che asso è un due, di aggiungere l’ennesimo dente di leone al mio mazzolino di fiori di campo, tenetevele le rose, tenetevele le gerbere, io sono un bouquet di fiori brutti e dal gambo dalla lunghezza disuguale, ma tutti colorati, tutti diversi, viva la varietà; insomma ho deciso di dedicarmi alla pasticceria, quella di consumo, quella per principianti. Risultato: i miei muffin con le gocce di cioccolato (che però io c’ho messo le scaglie, perché sono rustica) sono a forma di Camille Mulino Bianco (la merendina più disgustosa che la storia ricordi), invece di fare il fungo si sono espansi come la lava (però questa è colpa del forno che non ha il calore da sotto e dei pirottini flaccidi, sostegno, ci voleva sostegno). Però sono buoni, i miei Muffilli. E hanno profumato di buono tutta casa. E saranno un’importante fonte di calorie per i giorni a venire vista la quantità di burro che contengono.

Spero che finiscano presto perché io devo farne degli altri. Meno burrosi e più vulcanici magari.

Annunci

»

  1. Peccato che non vivi nei dintorni, sennò mi presentavo sottocasa e richiedevo una generosa porzione di muffin *_*
    Approvo le scaglie di cioccolato comunque!

  2. Secondo me il vairus è semplicemente che sono riprese le nostre faccende affaccendanti, che magari nel’estiva stagione lasciamo un po’ andare (chi può).

    Riguardo i dolci, io oggi ho fatto un ciambellone, però per paura che le uova fossero troppo fredde e montassero male le ho scaldate troppo, e così hanno montato male lo stesso. Risultato: in forno il mio ciambellone è cresciuto molto bene, finché, in un certo momento… PUFF!… è sprofondato!
    🙂

    Ciò mi ha fatto venire in mente un articolo: la metafora del ciambellone :), presto sugli schermi gabbiani

    • Ma no, ma no! Non svelare mai i tuoi errori, dai la colpa al forno! Ricorda: se l’esercizio non viene, è sbagliato il risultato del libro, sempre.

      [Nel mio caso è davvero colpa del forno, però]

      (Waitin’ for La metafora del ciambellone)

      • Per un po’ (visto che il crollo era accaduto un’altra volta), ho dato la colpa al forno :-), e volevo comprare un bel termometro da forno. Però il mio povero forno non ha colpa 🙂
        In effetti, leggevo del tuo che non fa il calore da sotto?!?
        Eh, mi sa che se non lo fai riparare sarà dura produrre nuove specialità pasticcere!!

      • No, non è che è rotto. Non c’ha proprio l’opzione calore da sotto. Da sopra, diffuso, ventilato, in tutti i modi in tutti i luoghi in tutti i laghi,ma da sotto no. Infatti i dolci crescono strani, ma crescono uguale, te lo assicuro!

  3. Non ha il calore da sotto?!? O mio dio!!! 🙂 ahah ma io non pensavo che non potesse neanche esistere un forno così!
    BOH.
    Eh beh, vabbe’, certo, il calore poi gli arriva anche da sopra, perché si diffonde a tutto il forno, però…

    Riguardo la mia metafora del ciambellone, non credo che meriti un intero articolo. E` che quel ciambellone afflosciato mi ha fatto pensare a tutte quelle volte in cui fai del tuo meglio per realizzare qualcosa, e poi inforni, cioè qualcuno valuta ciò che hai prodotto. E in quel momento vedi se la tua opera è venuta bene come speravi, o se invece hai toppato qualche ingrediente!!
    Se sbagli un ciambellone il problema è piccolo, in altri casi… non proprio!

  4. io vivo nei dintorni… e voglio questi MUFFILLI!!! intanto…perchè non bado alla forma… ma soprattutto perchè il nome mi piace assai!!!!!!!

  5. Pingback: Palmipedone #174 —Non sono morta eh— « "Non calpestare i Palmipedoni"

  6. Pingback: Palmipedone #184 —Uno solo— « "Non calpestare i Palmipedoni"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...