Palmipedone #149 —Ricordare—

Standard

Se prima è un sorriso
che piano si smorza,
di colpo svanisce
passata la linea
che segna il confine
fra ciò che è guarito
e ciò che fa male:
chiamarlo passato
è un ovvio mentire,
rinchiuderlo ancora
è il trucco.

E aspettare.

Annunci

»

  1. E’ difficile “lasciare un commento” stavolta…il ritmo degli accenti e l’enjambement, mi esortano con veemenza ad osservare quel senso di quieta angoscia che le stesse parole pronunciano appena; l’ultimo verso (sapore Ungarettiano?) lo dichiara col modo e col senso. Non so se fosse il figlio di una composizione pesata e ragionata o il frutto dell’estro di un momento, ma il risultato è senza dubbio capace di stupirmi.

    PS so che sono odioso quando lascio commenti del genere, ti chiedo perdono sin da ora 🙂

    • È solo un frammento dell’estro di un momento. Il resto è stato impietosamente ed Ungarettianamente (lo senti anche tu rivoltarsi nella tomba?) cestinato in quanto ridondante.
      Non poi tanto odioso eh, sono onorata di tale accurata analisi, la proffa P. sarebbe orgogliosa di noi!!!
      Forse.

  2. …ma io ti odio maledizioneeeeeeeeeee!!!! quanto tempo ho perso a chiederti di non superare quella linea?!?!??! quanto?!?!?………….. perdono questo è lo sfogo di chi si sente responsabile……

  3. Tutto cio’ mi ricorda quando scrivevo io delle poesie belle. A detta di chi leggeva. Ora mi vien voglia di fare come un mio amico che prima le scrive e poi brucia i fogli: Quando gli chiesi “Perche’?”; lui rispose “Paganini non ripete”. Questa pero’ e’ piu’ bella di certa roba che scriv(ev)o io. Complimenti.

    • Oddio, non è vero (ma grazie!!!)

      [Affacciandovi alla vostra finestra, ovunque voi siate, dovreste essere ora in grado di vedere il mio ego che si va espandendo a dismisura – raro fenomeno, per fortuna transitorio]

      • L’autodistruggermi fa parte della mia esistenza, altrimenti non sarei me stesso [Sa di paradosso, ma è così] 🙂

  4. Pingback: Palmipedone #184 —Uno solo— « "Non calpestare i Palmipedoni"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...