Palmipedone #63 —Senza titolo/2—

Standard

La sera, come tutte le sere, venne la sera. Non c’è niente da fare: quella è una cosa che non guarda in faccia a nessuno. Succede e basta. Non importa che razza di giorno arriva a spegnere. Magari era stato un giorno eccezionale, ma non cambia nulla. Arriva e lo spegne. Amen.

[Alessandro Baricco – Castelli di Rabbia]

Tutte diverse, le sere, eppure tutte uguali. È inclemente la sera che arriva, che pretende di cancellare tutto ciò che è stato, di confondere nell’oscurità i contorni delle cose, di inghiottire in silenzio la nostra vita. Tuttavia non ha memoria, la sera. Non sa di noi. Semplicemente non le importa. E non è poi così difficile beffarla.
Sognando.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...